85zbupvTrattengo e vado forte tra la serratura ed il portone, dove si ferma il transito dei pensieri mezzi fuori e mezzi dentro … quando l’unica vera pecca è priva di dignità.
Le grandi soddisfazioni sono cenere di un mobile Luigi XVI lanciato dal terzo piano e precipitato sul mezzo che ancora pretende tributi…
Gli attimi di gloria sono intrisi di sudore caldo che scivola tra le membra di un corpo stanco e prosciugato tra le onde della prima in classifica prossima alla discesa…
I doveri sono il rispetto verso la tua genesi che non riesci a guardare senza tremare di terrore al pensiero dell’urlo che emetterai nel giorno fatidico e non puoi, non vuoi, abbandonare la rabbia delusa, quasi rassegnata, ma ancora forte che non cede alla ragione di una fede che non esiste più, rubata da chi l’aveva e l’ha persa quando stavi per ritrovarla…

Fumi?
No, no … ma prima o poi si deve iniziare …

E poi arriva lui… faccia di bronzo (per non essere scurrile)
… che nel tentativo di nascondere la Lupa del Sommo Poeta tra la sciarpa ed il cappotto, piange lacrime di coccodrillo con il senno di poi … e dannazione!! … svende i tuoi tesori con le patate …
e lento se ne va come quel vecchio che … “con l’occhio che furtivo agogna di conoscer l’effetto della sua menzogna e bocca che a contener si sforza, con difetto, la gioia, che ne increspa e modifica l’aspetto, di aver condotto un’altra vittima alla sua gogna” [cit.]


No, grazie… non fumo +
… ho smesso.

Annunci